Vai a sottomenu e altri contenuti

Presentazione

Quartucciu è una cittadina di circa 13.000 abitanti dell'area metropolitana di Cagliari. Il suo territorio si estende dallo Stagno di Molentargius (Bella Rosa Minore è il tratto più rilevante a livello scientifico, secondo la convenzione del trattato di Ramsar), alla catena montuosa dei Sette Fratelli, ed è suddiviso in due parti: centro abitato e borgata di Sant'Isidoro, distante circa 10 Km., dove gravitavano i possedimenti dei proprietari terrieri. Veduta di Via Nazionale Veduta di Via Nazionale

Il suo nome, secondo gli studiosi, è d'origine romana significando la distanza da Carales (Cagliari), Quarto ab urbe lapide.

Numerose sono le testimonianze risalenti ai periodi storici punico, romano, vandalico e medievale. La necropoli punico-romana di Pill' ‘e Mata è un esempio di alto valore storico ed archeologico. I segni preistorici, ancora oggi visibili, sono dati dai nuraghi disseminati nelle campagne di S.Isidoro, nelle cui vicinanze si trova la Tomba dei Giganti (Sa Dom' ‘e S'Orcu) un maestoso monumento megalitico di età nuragica.

Nel centro abitato le tipologie abitative sono diverse: accanto ai recenti palazzi e villette a schiera permangono le caratteristiche case campidanesi e alcune palazzine in stile neoclassico e liberty. Le case campidanesi, costruite con i mattoni di fango, presentano ancora gli elementi costitutivi quali le lollas (loggiati aperti sul cortile con archi a tutto sesto ) e gli imponenti portoni di legno. Le chiese documentano il periodo che va dal secolo XI al XVIII e al loro interno sono presenti interessanti opere d'arte. Parrocchia di San GIorgio Martire Parrocchia di San GIorgio Martire

Numerose sono le associazioni culturali, sportive e di volontariato che valorizzano le tradizioni locali attraverso varie manifestazioni folcloristiche e culturali in tutti mesi dell'anno.

La recente scoperta della necropoli di Pill' ‘e Mata, a poche centinaia di metri dal centro abitato, da una parte arricchisce il patrimonio archeologico della Sardegna, dall'altra suscita grandi aspettative nella comunità locale.