Vai a sottomenu e altri contenuti

Classificazione strutture ricettive alberghiere ed extra-alberghiere

Ai sensi dell'art. 13 delle ''Direttive in materia di Sportello Unico per le Attività Produttive. Raccordo tra la L.R. n. 3/2008, art.1, commi 16-32 e D.P.R. n. 160/2010'' approvate con la deliberazione della Giunta Regionale n. 39/55 del 23.09.2011, la classificazione delle strutture ricettive ai sensi della L.R. n° 22/84 e L.R. n° 27/88 è provvisoriamente autocertificata dal tecnico abilitato e consente l'immediato avvio dell'attività, mentre il provvedimento è rilasciato, anche successivamente all'apertura, a seguito delle verifiche effettuate dagli enti competenti, secondo il procedimento descritto dalle norme di settore. Gli enti competenti in materia di classificazione sono la Provincia e il Comune, cui spetta il compito di effettuare le verifiche tecniche, giuridiche e amministrative per l'individuazione della classificazione definitiva
da attribuire alle strutture ricettive. Con la presentazione della modulistica (reperibile sul portale www.sardegnaimpresa.eu) la classificazione dell'esercizio ricettivo viene autocertificata provvisoriamente e l'attività può essere immediatamente avviata. La presentazione della DUAAP e della modulistica allegata determina, da parte del SUAP , l'attivazione, entro il termine massimo previsto dalla normativa per la verifica della regolarità formale, degli endo-procedimenti in capo a ciascuno degli enti coinvolti nella procedura e non è imposto all'impresa l'obbligo di presentare ulteriori istanze o documentazioni ai fini dell'ottenimento della classificazione definitiva, se non le integrazioni eventualmente richieste dagli enti medesimi, tramite piattaforma e necessarie per la chiusura dell'istruttoria. Qualora il SUAP rilevi carenze documentali gravi riferite alla singola pratica presentata, dovrà dichiararne l'irricevibilità. Acquisiti tutti gli atti istruttori, compreso il parere della Provincia, il Comune rilascia il provvedimento definitivo di classificazione richiesto dalla normativa di settore richiamata dall'articolo 13 della citata deliberazione della Giunta Regionale n. 39/55 del 2011, senza che sia necessario, nell'ottica della semplificazione connessa al procedimento unico, acquisire ulteriori istanze da parte dell'impresa. Tutti gli atti vengono trasmessi esclusivamente attraverso la piattaforma regionale SUAP. Qualora sia assente anche uno solo tra i modelli necessari in base alla tipologia di struttura o gli stessi non contengano le autocertificazioni previste, il SUAP dovrà dichiarare l'irricevibilità della pratica, salvo che non sia possibile l'integrazione dei dati mancanti. La mancanza dell'autocertificazione della classificazione provvisoria, costituisce comunque, causa di irricevibilità. I provvedimenti di classifica, così come quelli di revisione o declassificazione, dovranno essere tramessi alla Provincia e alla Regione attraverso la piattaforma regionale SUAP.

Requisiti

Requisiti previsti dalle Leggi e normative di settore.

Costi

Diritti di istruttoria Pari ad Euro 15,00

Normativa

Classificazione strutture Alberghiere: L.R. n° 22/1984; L.R. n° 27/1998; L.R. n° 3/2009; D.P.C.M. 21/10/2008; D.Lgs. n° 79/2011;
Classificazione strutture Extra-Alberghiere: L.R. n° 22/1984; L.R. n° 27/1998; D.Lgs. n° 79/2011

Documenti da presentare

Modulistica reperibile sul sito www.sardegnaimpresa.eu nella Sezione Suap Modulistica.

Termini per la presentazione

*

Incaricato

Stefania Cortopassi; 070 85954260; fax 07085954279; mail:commercio@comune.quartucciu.ca.it pec: suap.quartucciu@legalmail.it

Tempi complessivi

60 gg dalla ricezione (per le strutture ricettive extra-alberghiere la norma di riferimento non da indicazioni sui tempi di chiusura dei procedimenti?????

Termini e modalità di ricorso

Spetta alla Regione l’esercizio del potere sostitutivo in caso di inerzia del Comune. Inoltre, ai sensi dell’art. 12 della L.R. n° 22/1984 è possibile esperire ricorso all’Assessorato
Regionale competente in materia di Turismo avverso il provvedimento di classificazione emesso dal Comune.                                          Ricorso giurisdizionale al T.A.R. Sardegna (entro 60 gg) o ricorso straordinario al Presidente della Repubblica (entro 120 gg).
 

Note

Informazioni sul procedimento:

Procedimento ad istanza di parte

Apertura al pubblico:Ufficio Suap; lunedì, mercoledì e venerdì dalle 10:30 alle 13:30, martedì dalle 15:45 alle 17:15;

mail:commercio@comune.quartucciu.ca.it pec: suap.quartucciu@legalmail.it

Comunicazione: rilascio ricevuta tramite il portale regionale;

Modulistica e info reperibile sul sito www.sardegnaimpresa.eu nella Sezione Suap Modulistica.

torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto