Vai a sottomenu e altri contenuti

Erboristeria

E' erborista ''colui che, professionalmente, raccoglie, coltiva e prepara le piante officinali (piante anche ad uso terapeutico)'', e ''commercia in prodotti di erboristeria'' cioè prodotti derivati da piante officinali. Nel settore commerciale dell'erboristeria dunque si possono verificare le seguenti tipologie di attività:
1. raccolta o coltivazione e preparazione di piante officinali per la vendita a privati;
2. raccolta o coltivazione e preparazione di piante officinali per la vendita a commercianti (grossisti e dettaglianti);
3. raccolta o coltivazione e preparazione di piante officinali e contemporaneo commercio al dettaglio delle stesse e di altri prodotti similari;
4. preparazione (trasformazione) di piante officinali;
5. commercio all'ingrosso di prodotti di erboristeria;
6. commercio al minuto di prodotti di erboristeria.
Ai sensi dell'art. 1 della Legge n. 99 del 1931 (Disciplina della coltivazione, raccolta e commercio delle piante officinali), per piante officinali si intendono le piante medicinali, aromatiche e da profumo comprese nell'elenco di cui al Regio Decreto n. 772/32 (Elenco delle piante officinali). L'attività di vendita è soggetta a denuncia di inizio attività da presentare al Comune in cui ha sede l'esercizio commerciale (oggi DUAAP). La legge 99/1931 stabilisce che ''IL DIPLOMA DI ERBORISTA CONFERISCE L'AUTORIZZAZIONE A COLTIVARE E RACCOGLIERE PIANTE OFFICINALI INDIGENE ED ESOTICHE, NONCHÉ ALLA PREPARAZIONE INDUSTRIALE DI ESSE''. Oggi si considera in possesso di detto diploma chi abbia uno dei seguenti titoli di studio:
• laurea triennale in Tecniche Erboristiche
• laurea in Farmacia
• laurea in Chimica e Tecnologie Farmaceutiche
• diploma di specializzazione in Scienza e Tecnica delle piante officinali o in Farmacognosia Per la commercializzazione dei prodotti erboristici, preparati in loco o confezionati, si seguono le disposizioni previste per il normale commercio al dettaglio.

Requisiti

Requisiti previsti dalle Leggi e normative di settore.

Costi

Diritti di istruttoria Pari ad Euro 5,00

Normativa

L.R. 05.03.2008 N. 3 ''Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale della Regione (Legge finanziaria 2008)'' e s.m.i.
Circ. Min. Sanità n°1 del 08.01.1981 - Piante medicinali
D. G.R. 11 aprile 2008 n. 22/1 Circolare applicativa dell'art. 1, commi 16 - 32 della L.R. 5.3.2008, n. 3. Sportello unico delle attività produttive (SUAP): Semplificazione e accelerazione delle procedure amministrative relative alle attività produttive di beni e servizi. Dettaglio Delibera n. 22/1 del 2008 All. 1 e 2 D.GR. 22/1
D.Lgs. n°114 del 31.03.1998 - ''''Riforma della disciplina relativa al settore del commercio''''
L. n°1421 del 09.10.1942
L. n° 1724 del 30.10.1940
L.R. n°38 del 12.11.1982
R.D. n°1793 del 19.11.1931
R.D. n°772 del 26.05.1932
L. n° 99 del 06.01.1931 - Disciplina della coltivazioe, raccolta e commercio delle piante officinali

Documenti da presentare

Dichiarazione autocertificativa al SUAP con modulistica e allegati previsti dalle leggi e regolamenti di settore. L'apertura sarà possibile sin dal momento della trasmissione della documentazione.

Termini per la presentazione

*

Incaricato

Stefania Cortopassi; 070 85954260; fax 07085954279; mail:commercio@comune.quartucciu.ca.it pec: suap.quartucciu@legalmail.it

Tempi complessivi

60 giorni

Termini e modalità di ricorso

Ricorso amministrativo davanti al TAR entro 60 gg o al Presidente della Repubblica entro 120 gg

Note

Informazioni sul procedimento:

Richiesta: ad istanza di parte;

Apertura al pubblico:Ufficio Suap; lunedì, mercoledì e venerdì dalle 10:30 alle 13:30, martedì dalle 15:45 alle 17:15;

mail:commercio@comune.quartucciu.ca.it pec: suap.quartucciu@legalmail.it

Comunicazione: rilascio ricevuta tramite il portale regionale;

Denuncia inizio attività;

Modulistica e info reperibile sul sito www.sardegnaimpresa.eu nella Sezione Suap Modulistica

torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto