Vai a sottomenu e altri contenuti

Cambio di indirizzo all'interno del Comune Scissione del Nucleo Familiare Aggregazione ad altra Famiglia

Il cambio di indirizzo consiste nel trasferimento di una intera famiglia anagrafica da una ad altra abitazione all'interno del comune.
La scissione o aggregazione del nucleo familiare è la variazione di un componente della famiglia che desidera spostarsi allo stesso indirizzo, allo stesso numero civico ma ad altro appartamento costituendo nucleo familiare autonomo o aggregandosi ad un'altra famiglia.
Se esistono vincoli di matrimonio, parentela, affinità, adozione e tutela non è possibile ottenere la scissione all'interno dello stesso appartamento; solo nel caso in cui non esistano i vincoli sopra descritti e nemmeno affettivi, l'interessato può chiedere la predetta scissione anagrafica all'interno del nucleo familiare rendendo apposita dichiarazione all'ufficiale d'anagrafe.
La pratica viene inoltrata dal Servizio Anagrafe alla Polizia Municipale per gli accertamenti. In seguito all'esito positivo degli stessi si procede alla variazione anagrafica richiesta dall'interessato.
I requisiti che deve possedere l'interessato sono: l'effettiva dimora all'indirizzo dichiarato; la maggiore età per la scissione anagrafica; titolo valido di possesso dell'alloggio.
I modelli da compilare sono analoghi a quelli previsti per le iscrizioni anagrafiche: non occorre modello di richiesta aggiornamento della patente di guida e del libretto di circolazione auto e/o motoveicolo, se non c'è variazione di indirizzo o numero civico.

Requisiti

*

Costi

Nessun costo.

Normativa

• Legge 1228/1954 - L. anagrafica
• Dpr 223/1989 - Regolamento anagrafico art. 6 e art. 13
• Legge 241/1990 Nuove norme in materia di procedimento amministrativo
Decreto Legge 09/02/2012, n.5 convertito in legge 04/04/2012 n. 35; art 5 del D.L.28/03/2014 n. 47 convertito nella legge 23.05.2014 n.80. D.Lgs. 06/02/2007 n. 30 per i cittadini comunitari.

Documenti da presentare

*

Termini per la presentazione

*

Incaricato

Anna Maria Madeddu; tell:070-85954226; 070-85954213; 070-85954217; fax 070-85954216; mail:servizidemografici@comunediquartucciu.eu

Tempi complessivi

Il procedimento segue lo stesso iter delle iscrizioni anagrafiche

Termini e modalità di ricorso

 Avverso il diniego di iscrizione nei registri della popolazione residente è previsto ricorso al Prefetto di Cagliari nel termine di trenta giorni dalla data della notifica del provvedimento definitivo dell’Ufficiale d’Anagrafe. Contro gli atti del Prefetto è possibile proporre ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale competente entro il termine di 60 giorni dalla notifica oppure, ricorso straordinario al Capo dello Stato per soli motivi di legittimità entro 120 giorni dalla notifica.

Note

Informazioni sul procedimento:

Richiesta: Istanza di parte da rendere all'Ufficio Anagrafe entro 20 giorni dalla data del cambio di abitazione o dalla scissione o aggregazione

Apertura al pubblico:Ufficio Anagrafe: tutti i giorni dalle 11:00 alle 13:00, martedì dalle 15:30 alle 17:00;

mail:affarigenerali@comune.quartucciu.ca.it

Silenzio assenso per gli esiti positivi degli accertamenti; preavviso di rigetto e notifica del provvedimento finale di diniego in caso di pratica respinta

Comunicazione: ?

ompilazione di apposito modello; fotocopia della carta di identità del richiedente e dei componenti maggiorenni che trasferiscono la residenza, codice fiscale di tutti i componenti la famiglia; se il richiedente ed i suoi familiari sono in possesso di patente di guida o risultano intestatari di veicoli targati, devono compilare gli appositi spazi del modello, contestualmente alla richiesta di iscrizione anagrafica. Sarà cura dell'Ufficio Anagrafe trasmettere i dati alla Motorizzazione Civile per le conseguenti variazioni. La Motorizzazione Civile, recapiterà a mezzo posta, al nuovo indirizzo, le etichette adesive che l'interessato applicherà sui sopra citati documenti.

torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto