Vai a sottomenu e altri contenuti

Riconciliazione tra coniugi separati

La riconciliazione dei coniugi è un ipotesi prevista dal Nuovo Ordinamento di Stato Civile. I coniugi che si erano separati (la cui annotazione risulta a margine dell'atto di matrimonio ) e che si siano riconciliati, possono di comune accordo far cessare gli effetti della sentenza di separazione, senza l'intervento del Giudice, tramite una dichiarazione resa all'Ufficiale di Stato Civile ove è stato celebrato il matrimonio, ovvero dove è stato trascritto per residenza degli sposi al momento della celebrazione.

Requisito richiesto è che la separazione sia stata pronunciata/omologata dal Tribunale.
Alla istanza segue la verbalizzazione della dichiarazione.
Annotazione sull'atto di matrimonio.
Comunicazione di fine procedimento (per le istanze scritte)

Requisiti

*

Costi

-

Normativa

Artt. 154, 157 c.c.
Art. 63 comma 1 - lettera ''g'', D.P.R. 396/2000

Documenti da presentare

• Atto di matrimonio iscritto o trascritto per residenza degli sposi al momento del matrimonio
• Copia della sentenza od omologa di separazione
• Documento di identità
• Presenza di entrambi gli sposi.

Incaricato

Anna Maria Madeddu; tell:070-85954226; 070-85954213; 070-85954217; fax 070-85954216; mail:demografiquartucciu@tiscali.it;

Tempi complessivi

A dichiarazione avvenuta e trascrizione del relativo atto, sarà cura dell’ufficio l’annotazione sull’atto di matrimonio nonché l’aggiornamento anagrafico per la certificazione

Termini e modalità di ricorso

 -

Note

Informazioni sul procedimento:

Richiesta: Esclusivamente gli interessati.

Apertura al pubblico: Ufficio Anagrafe: tutti i giorni dalle 11:00 alle 13:00, martedì dalle 15:30 alle 17:00;

torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto