Vai a sottomenu e altri contenuti

Ricorso avverso verbali di infrazione al Codice della Strada

Il ricorso avverso il verbale è lo strumento giuridico per l'esercizio del diritto alla difesa previsto per le sanzioni amministrative.
Condizione fondamentale per presentare il ricorso è che non sia ancora stato effettuato il pagamento delle somme indicate nel verbale.

Può essere proposto al Prefetto o al Giudice di Pace

Requisiti

Ricorso al Prefetto : proprietario del veicolo (definito anche obbligato in solido con il trasgressore) oppure dal trasgressore ovvero l’autore materiale della violazione (ad esempio il conducente del veicolo) a patto che questi sia indicato espressamente nel verbale Ricorso al Giudice di Pace: proprietario del veicolo (definito anche obbligato in solido con il trasgressore) oppure dal trasgressore ovvero l’autore materiale della violazione (ad esempio il conducente del veicolo) a patto che questi sia indicato espressamente nel verbale.

Costi

*

Normativa

Codice Della Strada

Documenti da presentare

-

Incaricato

Com Giovanni Nateri; tel: 07085954268; 07085954246; 07085954242; 07085954240; cell: 3346455087

Tempi complessivi

-

Termini e modalità di ricorso

Ricorso al Prefetto : entro 60 giorni (termine perentorio) dalla contestazione o notificazione del verbale ai sensi art. 201 C.d.S. Con il termine contestazione s’intende la notifica immediata ovvero quando il trasgressore è stato fermato dall’agente P.M. su strada, è stato identificato ed è stato redatto immediatamente il verbale.


Ricorso al Giudice di Pace : entro 30 giorni (termine perentorio) dalla contestazione o notificazione del verbale.
 

Note

Informazioni sul procedimento:

Ricorso nanti al Prefetto:

Il ricorso (detto anche scritto difensivo) va redatto in carta semplice con l'indicazione delle generalità del ricorrente, le motivazioni del ricorso e le richieste.
Dal ricevimento del ricorso l'Ufficio della Polizia Municipale ha 60 giorni di tempo per istruire il fascicolo e trasmetterlo in Prefettura.
La Prefettura, a sua volta, ha a disposizione 120 giorni per emettere un'ordinanza d'ingiunzione di pagamento o un provvedimento di archiviazione del verbale.
L'ordinanza di ingiunzione di pagamento (sempre emessa nel caso in cui il Prefetto non accolga la domanda di archiviazione contenuta nel ricorso) deve essere notificata entro 150 giorni dalla sua emissione, pena la nullità.
Nel caso venga richiesta l'audizione personale, i termini sopra indicati subiscono un'interruzione che va dal momento della notifica della convocazione a quello dell'avvenuta audizione.
In caso di mancato accoglimento del ricorso il Prefetto ingiunge il pagamento della sanzione in misura doppia rispetto a quella originaria indicata sul verbale. Le modalità di pagamento sono indicate sul provvedimento del Prefetto. In caso di mancato pagamento il verbale sarà iscritto a ruolo e sarà attivata la procedura esecutiva prevista.
L'Ordinanza-Ingiunzione del Prefetto si può impugnare entro 30 giorni dalla notifica, presentando opposizione (è sempre un ricorso) nanti il Giudice di Pace

Ricorso al giudice di Pace

Si può presentare ricorso entro E' importante allegare al ricorso una copia dell'atto impugnato unitamente a tutti i documenti ritenuti utili per sostenere le proprie ragioni.
Occorre poi indicare i motivi di opposizione, cioè le doglianze avverso il verbale, ovvero perché lo stesso è ritenuto illegittimo oppure le ragioni di fatto o le motivazioni che hanno indotto a commettere la violazione che potrebbero essere ritenute utili dal Giudice al fine dell'accoglimento del ricorso.
E' inoltre possibile chiedere al Giudice l'assunzione di prove per sostenere i motivi di opposizione, (ad esempio indicando le generalità dei testimoni a discarico).
A conclusione del ricorso devono essere formulate esplicitamente le richieste.
Se sussistono gravi motivi può anche essere chiesta la sospensione dell'esecutorietà del verbale, che il Giudice valuterà e, se del caso, concederà discrezionalmente prima del giudizio.
Il ricorso va firmato obbligatoriamente a pena di inammissibilità dello stesso. Il ricorrente dovrà anche indicare un domicilio per il recapito di tutte le comunicazioni inerenti il suo ricorso.
Per questo tipo di ricorsi la procedura è estremamente semplificata e l'interessato può stare personalmente davanti al Giudice.

************************************************************************************************************************************************************************

procedimento ad Istanza di parte;

Documenti allegati

Documenti allegati
Titolo  Formato Peso
Codice della Strada Formato pdf 1140 kb
torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto