Vai a sottomenu e altri contenuti

Comunicazione ospitalità stranieri

Chiunque, a qualsiasi titolo, dà alloggio ovvero ospita uno straniero o apolide, anche se parente o affine, ovvero cede allo stesso la proprietà o il godimento di beni immobili, rustici o urbani, posti nel territorio dello Stato, è tenuto a darne comunicazione scritta, entro quarantotto ore, all'autorità locale di pubblica sicurezza.

Requisiti

Chiunque, a qualsiasi titolo, dà alloggio ovvero ospita uno straniero o apolide, anche se parente o affine, ovvero cede allo stesso la proprietà o il godimento di beni immobili, rustici o urbani, posti nel territorio dello Stato.

Costi

*

Normativa

D.Lgs 286 1998, Legge 18 maggio 1978 n 191

Termini per la presentazione

Entro 48 ore dalla cessione

Incaricato

Com Giovanni Nateri; tel: 07085954268; 07085954246; 07085954242; 07085954240; cell: 3346455087

Tempi complessivi

*

Termini e modalità di ricorso

Ricorso amministrativo davanti al TAR entro 60 gg o al Presidente della Repubblica entro 120 gg
 

Note

Informazioni sul procedimento:

Richiesta: Ad istanza di parte

Nel caso di cittadino italiano, la dichiarazione di ospitalità da rendere entro 48 ore, va fatta solo qualora tale ospitalità si protragga per più di 30 giorni; per il cittadino straniero la comunicazione va fatta a prescindere dalla durata della sua permanenza presso il proprio immobile.

Orari al pubblico: lun,merc,venerdì: 10:30-12.30; martedì: 15:45-17:15;

Comunicazione: rilascio ricevuta presentazione denuncia

Documenti allegati

Documenti allegati
Titolo  Formato Peso
Legge 18 maggio 1978 n. 191 Formato pdf 20 kb
Testo unico delle disposizioni concernenti la disciplina dell'immigrazione e norme sulla condizione dello straniero. Decreto legislativo 25 luglio 1998, n.286 “Testo Unico delle disposizioni concernenti la disciplina dell’immigrazione e norme sulla c Formato pdf 477 kb
torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto