Vai a sottomenu e altri contenuti

Autenticazioni di firme e copie

L'autenticazione della firma è l'attestazione da parte di un pubblico ufficiale che la sottoscrizione è stata apposta in sua presenza, previo accertamento dell'identità della persona che sottoscrive. Per i minorenni la firma deve essere apposta da chi esercita la potestà o dal tutore. Il T.U. sulla documentazione amministrativa (DPR 445/2000) ha eliminato l'autenticazione delle sottoscrizioni sulle istanze e sulle dichiarazioni sostitutive rivolte alle Pubbliche Amministrazioni o ai gestori o esercenti pubblici servizi. E' sufficiente sottoscrivere e allegare la fotocopia di un documento d'identità valido. L'autentica di firma è richiesta solo se l'istanza o la dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà è presentata a soggetti diversi da quelli sopra indicati o a questi ultimi al fine della riscossione da parte di terzi di benefici economici. Restano esclusi gli atti negoziali: contratti, procure, ecc - manifestazioni di volontà e accettazione o rinuncia di incarichi. Autentica di copia. L'autentica di copia consiste nella attestazione da parte del Pubblico Ufficiale autorizzato che la copia è conforme all'originale che egli stesso ha emesso, o ha in deposito, o che gli viene esibito. L'autentica è riportata dal pubblico ufficiale autorizzato in calce alla copia. - Semplificazione - Modalità alternative all'autenticazione L'interessato può dichiarare che la copia di un documento è conforme all'originale rilasciato o conservato da una Pubblica Amministrazione in calce alla copia stessa, sottoscritta dall'interessato di fronte al dipendente addetto a ricevere la documentazione oppure, una volta sottoscritta trasmessa via fax, a mezzo posta o tramite un incaricato insieme alla fotocopia del documento d'identità oppure con strumenti telematici se sottoscritta mediante firma digitale o con l'uso della carta d'identita' elettronica all'Amministrazione. Se il documento autenticato deve essere utilizzato all'estero, se si vuole che mantenga validità legale a tutti gli effetti, la firma del dipendente comunale autenticatore deve a sua volta essere legalizzata o apostillata nell'apposito Ufficio a ciò preposto presso la Prefettura territorialmente competente.

Requisiti

*

Costi

L'autenticazione di copie di atti è sempre soggetta all'imposta di bollo a meno che non siano previste specifiche esenzioni per il particolare uso al quale tali documenti sono destinati; in questi casi, la norma di esenzione deve essere espressamente indicata sul documento. Si deve apporre una marca da bollo ogni 4 facciate scritte consecutive; i fogli devono necessariamente riferirsi ad un atto unico, in quanto non è possibile unire quattro fogli sciolti per pagare l'imposta di bollo una volta sola (ad esempio, se si deve autenticare un intero passaporto o documento contabile, si paga una marca da bollo ogni 4 facciate consecutive fotocopiate; se invece di questi documenti servono solamente le pagine 15, 22, 38 e 45, si dovranno pagare 4 marche da bollo).

Normativa

DPR 445/2000 - DPR 642/72 e succ. mod. e tab.B allegata- - L. 184/83 - ART.39 del D.L.271/89 - L. 53/1990 - D.P.R. 169/2005: DPR 221/2005 - L. 248/2006 - L. 604/62 (tab.D) e succ. mod.

Documenti da presentare

*

Termini per la presentazione

Nessuno.

Incaricato

Incaricato alla firma DPR 445/2000; centralino: 070859541; fax:07085954247; protocollo.quartucciu@legalmail.it

Tempi complessivi

Contestuale alla richiesta ovvero entro 30 giorni qualora emergano elementi ostativi.

Termini e modalità di ricorso

Avverso il rifiuto di rilasciare una attestazione di copia autentica è possibile il ricorso al Prefetto di Cagliari nel termine di trenta giorni dalla data della notifica del provvedimento definitivo . Contro gli atti del Prefetto è possibile proporre ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale competente entro il termine di 60 giorni dalla notifica oppure, ricorso straordinario al Capo dello Stato per soli motivi di legittimità entro 120 giorni dalla notifica.
 

Note

Informazioni sul procedimento:

Procedimento ad istanza di parte scritta o eventualmente verbale

Apertura al pubblico: orari in allegato.

mail: protocollo.quartucciu@legalmail.it

Rilascio della autentica richiesta

Documenti allegati

Documenti allegati
Titolo  Formato Peso
Orari Uffici Formato pdf 5 kb
D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445 Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa Formato pdf 152 kb
D.P.R. 26-10-1972 n. 642 Disciplina dell'imposta di bollo Formato pdf 500 kb
allegato B D.P.R. 26-10-1972 n. 642 Disciplina dell'imposta di bollo Pubblicato nella Gazz. Uff. 11 novembre 1972, n. 292, S.O. Formato pdf 77 kb
Tabella esenzioni bollo Formato pdf 11 kb
Legge 4 maggio 1983, n. 184 'Disciplina dell'adozione e dell'affidamento dei minori' Formato pdf 127 kb
Autocertificazione di conformità di copia Formato rtf 28 kb
Dichiarazione sostitutiva atto notorio generico Formato rtf 50 kb
torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto