Vai a sottomenu e altri contenuti

Carta d'identità elettronica- CIE

ATTIVAZIONE DEL SERVIZIO DI RILASCIO DELLA CARTA D'IDENTITA' ELETTRONICA

CIE

Dal 12 marzo 2018 è attivo il servizio di rilascio della nuova Carta d'Identità Elettronica per cui da tale data non sarà più possibile il rilascio del documento in modalità cartacea se non per gravi, conclamate e documentate esigenze di viaggio così come indicato nella Circolare Ministeriale n° 4/2017. Le carte d'identità in formato cartaceo rilasciate in precedenza restano valide fino alla loro data di scadenza e non è necessario sostituirle.

Si invitano tutti i cittadini a verificare la scadenza del proprio documento d'identità, provvedendo per tempo a richiederne il nuovo rilascio attraverso il sistema di prenotazione. Il rinnovo può essere chiesto, senza costi aggiuntivi, a partire dai 6 mesi antecedenti la scadenza del documento.

La carta d'identità ha una validità variabile in base all'età del titolare:

3 anni per i minori di età inferiore a 3 anni;
5 anni per i minori di età compresa tra i 3 e i 18 anni;
10 anni per i maggiorenni.
Le Carte d'identità scadono nel giorno del compleanno del titolare successivo allo scadere del decimo (o quinto, o terzo) anno dal giorno dell'emissione del documento e avranno dunque una durata di una frazione d'anno superiore alla scadenza che sarebbe prevista rispetto all'emissione.

Ai sensi dell'art. 3 del TULPS, la carta d'identità può essere richiesta nel comune di residenza o in quello di dimora (es. se fuori dal comune di residenza per motivi di lavoro, vacanza, studio e cure sanitarie, la carta può essere chiesta nel luogo in cui ci si trova in quel momento).

Per prenotare on-line il rilascio della CIE il cittadino deve accedere al portale dedicato del Ministero dell'Interno:

https://www.prenotazionicie.interno.gov.it

Se si è già in possesso di uno SPID o di CNS (carta nazionale dei servizi) si può accedere e accreditarsi con SPID o CNS e fissare direttamente l'appuntamento inserendo i dati di chi deve fare la carta: chi non ha SPID o CNS dovrà prima fare la registrazione e creare un Account formato da username = il codice fiscale e password scelta in fase di registrazione.

In calce si trova il manuale di istruzioni per poter effettuare, sia la registrazione (per chi non ha SPID o CNS), sia la prenotazione. Al termine della procedura di prenotazione il sistema rilascia una ricevuta col numero di prenotazione e in cui sono indicati il giorno e l'ora esatta dell'appuntamento.

Per il rilascio della CIE il cittadino dovrà presentarsi il giorno della prenotazione con la ricevuta e munito di:

· una fototessera: questa potrà essere cartacea o digitale; in quest'ultimo caso potrà essere caricata su chiavetta USB e dovrà avere le seguenti caratteristiche: formato png o jpg risoluzione di almeno 400 dpi; dimensione non superiore ai 500 Kb. E' tuttavia preferibile portare la foto cartacea perché è più semplice la sua acquisizione nel sistema. La fotografia deve esser recente (degli ultimi 6 mesi) e nitida: se il sistema la rifiuta l'operatore comunale non può fare alcunchè.

In entrambi i casi dovrà rispettare le linee guida foto

(https://www.poliziadistato.it/statics/10/fotografia_passaporto_web.pdf)

· vecchia carta d'identità;

· tessera sanitaria.

Per il rilascio della CIE ai minori di anni 18, è necessaria la presenza di entrambi i genitori, muniti anch'essi di documento d'identità: qualora non fosse possibile, il genitore assente deve comunque inviare il proprio atto di assenso al rilascio della CIE valida per espatrio, firmato e accompagnato dal documento d'identità. In mancanza di esso il documento verrà emesso non valido per espatrio.

Il richiedente che fosse del tutto sprovvisto di un documento di riconoscimento (sia esso carta d'identità, passaporto, patente o simili), dovrà presentarsi accompagnato da 2 testimoni in possesso di valido documento, che facciano fede della identità del soggetto.

È consigliabile, all'atto della richiesta, munirsi di codice fiscale o tessera sanitaria al fine di velocizzare le attività di rilascio.

Il costo della carta d'identità elettronica CIE è di

  • 22 euro per il primo rilascio, se la carta è scaduta, o mancano meno di 6 mesi alla scadenza
  • 27 euro negli altri casi

Chi avesse un viaggio programmato, se non trova disponibilità per fare la carta elettronica, può fare la carta d'identità cartacea che ha la stessa durata di quella elettronica, e viene fatta direttamente presentandosi allo sportello dell'anagrafe senza bisogno di fissare un appuntamento. La carta cartacea può essere fatta non prima dei 6 giorni antecedenti la partenza e oltre alla documentazione consueta, il cittadino deve produrre una fotocopia del biglietto di viaggio con indicata la data della partenza e il nominativo del passeggero interessato.

Il costo della carta d'identità cartacea è di

  • 5,42 euro per il primo rilascio, se la carta è scaduta, o mancano meno di 6 mesi alla scadenza
  • 10,58 euro negli altri casi

In linea con quanto stabilito dal Decreto ''Semplificazione e Innovazione Digitale'' il pagamento della CIE-Carta di Identità Elettronica e di quella cartacea deve avvenire attraverso il sistema PagoPA, cioè un sistema di pagamenti elettronici realizzato per rendere più semplice, sicuro e trasparente qualsiasi pagamento verso la Pubblica Amministrazione.

Il pagamento pertanto dovrà essere fatto utilizzando la piattaforma dei pagamenti elettronici verso la pubblica amministrazione PagoPA accessibile dalla home page del sito istituzionale e il giorno dell'appuntamento si porta la ricevuta del versamento effettuato che verrà ritirato dall'operatore: per il pagamento si utilizzare il servizio accessibile dal sito istituzionale.

https://quartucciu.comune.plugandpay.it/

Il cittadino, nel momento della domanda:

• In caso di primo rilascio esibisce all'operatore Comunale un altro documento di identità in corso di validità. Se non ne è in possesso dovrà presentarsi al Comune accompagnato da due testimoni;

• In caso di rinnovo o deterioramento del vecchio documento consegna quest'ultimo all'operatore comunale;

• Consegna all'operatore comunale il codice fiscale;

• Verifica con l'operatore comunale i dati anagrafici rilevati dall'anagrafe comunale;

• Fornisce, se lo desidera, indirizzi di contatto per essere avvisato circa la spedizione del suo documento;

• Indica la modalità di ritiro del documento desiderata (consegna presso un indirizzo indicato o ritiro in Comune);

• Fornisce all'operatore comunale la fotografia;

• Procede con l'operatore comunale all'acquisizione delle impronte digitali;

• Fornisce, se lo desidera, il consenso ovvero il diniego alla donazione degli organi;

• Firma il modulo di riepilogo procedendo altresì alla verifica finale sui dati;

Il cittadino riceverà la CIE all'indirizzo indicato entro 6 giorni lavorativi dalla richiesta. Una persona delegata potrà provvedere al ritiro del documento, purché le sue generalità siano state fornite all'operatore comunale al momento della richiesta.

Per ulteriori informazioni sulle modalità di prenotazione consultare il manuale allegato.

DOCUMENTO DI RICONOSCIMENTO in attesa dell'arrivo della CIE

Con circolare n. 9/2019, il Ministero dell'Interno ha chiarito che la ricevuta della CIE, consegnata in attesa dell'arrivo del documento vero e proprio, costituisce un valido documento ai fini del riconoscimento del cittadino in quanto ha tutte le caratteristiche formali della Cie. Inoltre nella prima pagina della ricevuta di rilascio CIE, dal mese di marzo, è riportato un codice a barre bidimensionale QR Code, il quale consente di verificare sia l'autenticità della ricevuta esibita, che l'esistenza di una Cie in fase di produzione o di consegna associata al richiedente e contrassegnata dallo stesso numero riportato sulla ricevuta.

L'Istituto Poligrafico Zecca dello Stato ha inoltre realizzato un'app denominata VE.DO disponibile nei playstore, e accessibile a tutti, che consente la verifica immediata delle Cie rilasciate ai cittadini.

Nel caso di impossibilità del cittadino a presentarsi allo sportello del Comune a causa di impedimento temporaneo o permanente che impedisce lo spostamento dal luogo in cui si trova, malattia grave o altre motivazioni (reclusione, appartenenza ad ordini di clausura, ecc.), un suo delegato (ad es. un familiare) deve recarsi presso il Comune con la documentazione attestante l'impossibilità a presentarsi presso lo sportello. Il delegato dovrà fornire la carta di identità del titolare o altro suo documento di riconoscimento, la sua foto e il luogo dove spedire la CIE. Effettuato il pagamento, concorderà con l'operatore comunale un appuntamento presso il domicilio del titolare, per il completamento della procedura.

Documenti allegati

Documenti allegati
Titolo  Formato Peso
Manuale modalità prenotazione CIE Formato pdf 3204 kb
Atto di assenso all'espatrio di minori Formato pdf 81 kb

A chi rivolgersi

A chi rivolgersi - Referente
Ufficio/Organo: Servizi Demografici
Referente: Annamaria Madeddu
Indirizzo: Piazza Alessandro Manzoni
Telefono: 07085954508  
Fax: -
Email: servizidemografici@comunediquartucciu.eu
Email certificata: protocollo.quartucciu@legalmail.it
Scheda ufficio: Vai all'ufficio
torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto